Man mano che cresce l’uso legale del CBD e di altri prodotti a base di cannabis, i consumatori stanno diventando sempre più curiosi delle loro opzioni. Ciò include cannabidiolo (CBD) e tetraidrocannabinolo (THC), due composti naturali presenti nelle piante del genere Cannabis.

Il CBD può essere estratto dalla canapa o dalla marijuana. Le piante di canapa sono piante di cannabis che contengono meno dello 0,5% di THC, mentre le piante di marijuana sono piante di cannabis che contengono concentrazioni più elevate di THC. Il CBD è venduto sotto forma di gel, gomme, oli, integratori, estratti e altro ancora.

Il THC è il principale composto psicoattivo nella marijuana che dà la sensazione elevata . Può essere consumato fumando marijuana. È disponibile anche in oli, edibili, tinture, capsule e altro.

Entrambi i composti interagiscono con il sistema endocannabinoide del tuo corpo, ma hanno effetti molto diversi.

La differenza tra la cosiddetta cannabis legale e quella illegale è principalmente insita nel fatto che il livello di THC della prima è rigidamente inferiore al livello autorizzato dalla legge e per questo motivo la cannabis light può essere tranquillamente prodotta, commercializzata e acquistata.

Struttura chimica dei cannabinoidi

Sia il CBD che il THC hanno la stessa identica struttura molecolare: 21 atomi di carbonio, 30 atomi di idrogeno e 2 atomi di ossigeno. Una leggera differenza nel modo in cui sono disposti gli atomi spiega i diversi effetti sul tuo corpo.

Sia il CBD che il THC sono chimicamente simili agli endocannabinoidi del tuo corpo. Ciò consente loro di interagire con i recettori dei cannabinoidi.

L’interazione influisce sul rilascio di neurotrasmettitori nel cervello. I neurotrasmettitori sono sostanze chimiche responsabili della trasmissione dei messaggi tra le cellule e hanno ruoli nel dolore, nella funzione immunitaria, nello stress, nel sonno, per citarne alcuni.

CBD vs THC

Nonostante le loro strutture chimiche simili, CBD e THC non hanno gli stessi effetti psicoattivi. In effetti, il CBD è un composto non psicoattivo. Ciò significa che non produce il “massimo” associato al THC.

Il THC si lega ai recettori dei cannabinoidi 1 (CB1) nel cervello. Produce un alto o senso di euforia.

Il CBD si lega molto debolmente, se non del tutto, ai recettori del CB1. In effetti, può interferire con il legame del THC e smorzare gli effetti psicoattivi.

Benefici medici

CBD e THC hanno molti degli stessi benefici medici. Possono fornire sollievo da molte delle stesse condizioni. Tuttavia, il CBD non causa gli effetti euforici che si verificano con il THC. Alcune persone potrebbero preferire l’uso del CBD a causa della mancanza di questo effetto collaterale.

Il CBD viene utilizzato per aiutare con altre varie condizioni, come ad esempio:

  • convulsioni
  • infiammazione
  • dolore
  • psicosi o disturbi mentali
  • malattia infiammatoria intestinale
  • nausea
  • emicrania
  • depressione
  • ansia

Il THC viene utilizzato per aiutare con condizioni come:

  • dolore
  • spasticità muscolare
  • glaucoma
  • insonnia
  • scarso appetito
  • nausea
  • ansia

Effetti collaterali

Il CBD è ben tollerato, anche a dosi elevate. Ricerca fonte attendibile suggerisce che eventuali effetti collaterali che si verificano con l’uso di CBD sono probabilmente il risultato di interazioni farmaco-farmaco tra CBD e altri farmaci che potresti assumere.

Il THC provoca effetti collaterali temporanei, come:

  • aumento della frequenza cardiaca
  • problemi di coordinamento
  • bocca asciutta
  • occhi rossi
  • tempi di reazione più lenti
  • perdita di memoria

Questi effetti collaterali fanno parte delle proprietà psicoattive del composto.

Nessuno dei due composti è fatale.

Tuttavia, l’uso elevato di THC può essere collegato a effetti psichiatrici negativi a lungo termine. Ciò è particolarmente vero per gli adolescenti che consumano grandi quantità di THC.

L’effetto sul cervello è più profondo per gli adolescenti. L’uso del composto aumenta il rischio di alcuni disturbi psichiatrici, come la schizofrenia.

CBDTHC
Derivati della canapaSINO
IllagaleNOSI
Effetto psicotropoNOSI
Interagisci con il sistema endocannabinoideSISI
Effetti collateraliNOEffetti collaterali psicoattivi
AntidolorificoSISI
Riduce la nauseaSISI
Allevia le emicranieSISI
Riduce l’ansiaSISI
Allevia la depressioneSINO
Diminuisce le convulsioniSINO
AntinfiammatorioSISI
Aiuta contro l’insonniaSISI
Aiuta con la psicosiSINO
Aumenta l’appetitoNOSI